Archivio di stato civile, antenati e registri anagrafici online: come accedere

Conoscere in maniera precisa tutte le informazioni dettagliate del proprio passato è qualcosa che molti sottovalutano. Eppure, può essere davvero gratificante raccogliere i pezzi mancanti che servono a completare il quadro storico della nostra famiglia. Per fare tutto ciò è necessario avere accesso all’Archivio di Stato o ai registri anagrafici che troviamo online.

Avere un albero genealogico può essere una grande soddisfazione che rafforza la nostra identità personale e sociale e può risultare anche un’idea regalo originale da fare ai nostri genitori, ai nostri nonni oppure a degli amici che decidono di sposarsi.

Perché ricercare dati anagrafici dei nostri antenati?

Ricercare informazioni su date di nascita, date di morte e certificati di matrimonio può essere molto importante.
Ci sono tante persone che non hanno notizie chiare e precise sulle proprie origini, o perché sono state adottate o perché la loro vita è stata interessata dal fenomeno dell’emigrazione.

In ogni caso, può risultare davvero importante per rafforzare la propria identità personale, conoscere qualcosa in più sui propri antenati e capire come hanno costruito, passo dopo passo, tutta la loro vita sociale e lavorativa che li ha portati fino ai nostri giorni, determinando anche chi siamo e dove siamo. Inoltre, ci sono persone che hanno bisogno di risalire a patologie di salute familiari per prevenire e curare quella di sé stessi e dei propri figli. Per tutti questi casi, la ricerca genealogica diventa una prassi molto significativa.

È possibile costruire un albero genealogico autonomamente?

Fare una ricerca genealogica dettagliata non è affatto un lavoro semplice. Sarà necessario armarsi di tanto tempo e molta pazienza. Esistono tante valide piattaforme digitali su cui è possibile trovare database in cui sono presenti numerose informazioni preziose. Tuttavia, alcuni di questi siti sono a pagamento e ci sono tanti ostacoli che potremo trovare.

Ad esempio, non è detto che la ricerca porti sempre a buon fine e non è sempre possibile andare troppo indietro nel tempo. Infatti, nel passato, guerre, alluvioni o, semplicemente, la negligenza di chi doveva occuparsi dei censimenti, ha fatto sì che tante informazioni andassero perse. In ogni caso, c’è da dire che se si è abbastanza fortunati, nell’Archivio di Stato è possibile ritrovare documenti fino al 1400.

Come risalire alla storia dei propri antenati?

Se sentiamo la necessità di ricostruire le nostre origini, il primo passo da fare sarà quello di raccogliere tutte le informazioni possibili, chiedendo magari ai nostri nonni o ai nostri prozii. Una volta che avremo accumulato qualche data di nascita e indizi vari, sarà possibile procedere andando all’ufficio Anagrafe del proprio Comune. Qui avremo la possibilità di trovare tanti documenti civili e legali fino a un massimo di 70 anni.

Se desideriamo andare ancora più indietro nel tempo, dovremo andare all’Archivio di Stato, dove sono conservati, in genere, anche antichi atti notarili. Questo significa che nell’Archivio di Stato è possibile anche trovare documenti come acquisti di proprietà, contratti di lavoro, certificati di matrimonio, di morte e ricostruire, in questo modo, tutte le connessioni e le relazioni esistenti tra i vari parenti. Chi ha più dimestichezza con il computer, invece, potrà accedere ai database presenti online su varie piattaforme.

Caratteristiche dell’Archivio di Stato

L’Archivio di Stato è un istituto pubblico che conserva e valorizza la documentazione prodotta dalle amministrazioni centrali e locali dello Stato. Essa rappresenta una fonte preziosa per la conoscenza della storia del paese e delle istituzioni che lo governano.

L’Archivio di Stato è un luogo di conservazione sicuro e protetto, dove sono custoditi documenti di grande importanza storica, quali atti amministrativi, corrispondenza, libri contabili, carte geografiche, fotografie e filmati. Questi documenti sono conservati e catalogati in modo da essere accessibili a studiosi, ricercatori e a chiunque sia interessato alla storia del paese.

L’Archivio di Stato svolge anche un importante ruolo nella tutela e valorizzazione del patrimonio culturale del paese: collabora con altre istituzioni culturali e accademiche, organizza mostre e attività didattiche per sensibilizzare il pubblico alla conoscenza e alla tutela del patrimonio storico.

Grazie all’Archivio di Stato, puoi scoprire dove sono nati i tuoi antenati, dove hanno vissuto, dove sono stati sepolti e molto altro ancora. Se sei interessato a costruire la tua genealogia o a scoprire la storia della tua famiglia, l’Archivio di Stato ti fornirà molte risposte alle tue domande.

L’Archivio di Stato è solitamente situato presso la prefettura o la questura della regione o del comune in cui sei nato. Puoi visitare l’Archivio di Stato Civile per consultare i registri e scoprire informazioni sulle tue radici familiari e in alcuni casi, è possibile accedere ai documenti online tramite il sito web dell’Archivio di Stato Civile o tramite altri servizi di ricerca genealogica.

Piattaforme online per effettuare ricerche

Come accennato in precedenza, alcuni siti sono gratuiti, altri a pagamento ma permettono di effettuare anche una ricerca in modo autonomo e con più facilità rispetto al passato.
Vediamo in seguito alcuni di questi siti.

Una delle piattaforme più importanti è sicuramente il Portale Antenati. Si tratta di un archivio digitale curato dalla Direzione Generale per gli Archivi e dal Ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo. Qui potrai trovare dati anagrafici e genealogici relativi ai tuoi antenati. Il portale è gratuito e non è necessario registrarsi per accedere alle informazioni.

Un altro sito utile è Family Search ma, a differenza di Antenati, qui è necessario registrarsi. Per farlo, dovrai inserire nome utente, password, numero di telefono, data e luogo di nascita. Ti verrà inviato un codice di sicurezza via SMS sul tuo telefono che dovrai inserire sul sito. A questo punto, effettuando il login, potrai iniziare la tua ricerca. Ti basterà cliccare sul bottone albero familiare e ti apparirà una schermata in cui potrai iniziare ad inserire nome, cognome e paese di nascita dei tuoi familiari più prossimi, e se sarai fortunato, potrai scoprire se qualcuno abbia già caricato informazioni sui tuoi antenati, magari tuoi lontani parenti.

MyHeritage è un altro sito dov’è possibile effettuare la ricerca ma è a pagamento. Nonostante ciò, è possibile usarlo per un periodo di prova gratuitamente. Basterà ricordarsi entro il quattordicesimo giorno di disattivare la sottoscrizione. Se invece vuoi accedere a servizi più precisi, puoi valutare l’abbonamento annuale di 89 euro + Iva e potrai utilizzare l’archivio digitale per tutto l’anno.

Per avere un esito della ricerca soddisfacente, sarebbe il caso di partire con quante più informazioni possibili. Avere un albero genealogico completo ci permetterà di creare correlazioni con i nostri antenati e rafforzare il senso di appartenenza alla propria famiglia. Spesso non sappiamo bene perché apparteniamo ad un determinato contesto sociale ed economico e, a volte, attraverso il passato, è possibile scoprire che sono bastate piccole coincidenze per farci arrivare dove siamo.

Consulta un esperto per creare l’albero genealogico

Per la creazione di un albero genealogico, sarà importante stabilire fin dove vogliamo spingerci con la ricerca. Se decidiamo di affidarci a un esperto genealogista per la creazione dell’albero genealogico, i costi del lavoro finito dipenderanno molto da quanto indietro nel tempo vogliamo andare. Se ci basterà fermarci alla terza generazione o vogliamo arrivare alla quinta. E che tipo di informazioni vogliamo ritrovare.

L’albero genealogico, in genere, viene rappresentato come un vero e proprio albero, in cui le foglie rappresentano le persone che vivono nell’era contemporanea e gradualmente si arriva alle radici che rappresentano i nostri antenati. Un genealogista esperto potrebbe inviarci una stampa preziosa da poter esporre in casa e da poter condividere con gli altri familiari.

Affidati a Origini di Famiglia

Scopri la tua storia familiare e costruisci la tua genealogia! Se vuoi creare un albero genealogico ma non sai da dove iniziare, affidati a me su www.originidifamiglia.it. Sono qui per aiutarti a scoprire le tue radici e a costruire una mappa della tua famiglia. Oppure, se vuoi esplorare da solo la tua storia familiare, la soluzione migliore è consultare l’Archivio di Stato. Qui troverai una vasta gamma di documenti storici che ti aiuteranno a ricostruire la tua genealogia e a scoprire la storia della tua famiglia. Non esitare, inizia oggi la tua ricerca familiare!